Voyage in the Arctic

Questa esperienza nell'alto arcipelago artico delle Svalbard è un'opportunità unica per esplorare l'ambiente artico e la sua rapida evoluzione. Il nostro viaggio offre un’occasione irripetibile di conoscere paesaggi che pochi hanno la possibilità di esplorare. 

Dalle comodità della nostra barca, Arctica II, ammireremo fronti di ghiacciai, coste frastagliate e ghiaccio marino, senza limiti di orario con il favore del sole di mezzanotte.

Ammireremo colonie di uccelli che in estate nidificano qui, avremo la possibilità di avvistare balene, trichechi, foche e orsi polari sul ghiaccio marino. Questa viaggio fornirà l'opportunità di immergersi nello scenario unico e mozzafiato di questo arcipelago e di staccare la spina dal trambusto della vita quotidiana.


ITINERARIO


Giorno 1: 

mattina libera a Longyearbyen per dare modo di organizzarsi con eventuali preparativi dell'ultimo minuto prima di partire dal porto di Longyearbyen. Una volta lì incontreremo il nostro capitano e vedremo insieme i protocolli di sicurezza. Caricheremo quindi i nostri bagagli e rifornimenti sulla barca, l’Arctica II, scafo a vela/motore di 18 metri dotata di un motore diesel e di uno Zodiac, gommone per approdare a terra. Arctica II dispone di cinque cabine, ognuna dotata di bagno privato (con doccia, lavandino e wc) nonché letti confortevoli e spazi di stivaggio dedicati. E’ presente acqua calda in ogni bagno e una cucina completamente attrezzata. Il ponte superiore è composto dalla cabina di comando e da un salone riscaldato con finestre panoramiche per godersi il paesaggio. Inoltre Arctica II ha grandi ponti esterni da cui ammirare la fauna selvatica e in cui condividere i pasti quando il tempo lo permette (sono inclusi colazione, pranzo e cena, nonché spuntini durante il giorno).

La barca è costruita appositamente per la navigazione in ambienti artici e ci consentirà di accedere in modo sicuro e confortevole a posizioni remote e di esplorare il pack.

Una volta a bordo viaggeremo verso ovest da Isfjord e verso nord attraverso Forlandsundet, lo stretto che separa Spitsbergen (la più grande isola delle Svalbard dove si trova Longyearbyen) da Prins Karls Forland (isola disabitata a ovest di Spitsbergen). Durante questo primo giorno di viaggio, osserveremo lo splendido scenario di Isfjord e le montagne stratificate caratteristiche della zona.

Per cena le guide prepareranno un pasto delizioso e salutare che condivideremo nel salone o sul ponte esterno, a seconda del tempo. 

In quest’area di Spitsberger spesso si trovano colonie di trichechi e, se siamo fortunati, potremmo osservarli passando la notte vicino ad una di queste colonie.


Giorni 2-6:

Il nostro programma in questi giorni sarà focalizzato sull’esplorazione di diverse zone e sull’avvistamento di animali selvatici, e sarà determinato dalle condizioni del ghiaccio marino e dai desideri del gruppo. 

La collaborazione tra i partecipanti, le guide ed il capitano è fondamentale per trarre il massimo da questa esperienza.

Durante la prima metà del viaggio ci dirigeremo a nord verso il pack, dove la probabilità di avvistare orsi polari è maggiore. 

Incontri con balene, foche e trichechi sono comuni così come con colonie di uccelli migratori. A terra non è raro avvistare volpi artiche e renne.

Spitsbergen prende il nome dalle montagne frastagliate che caratterizzano la parte nord-occidentale dell’Isola. Trascorreremo diversi giorni intorno a quest’area, circondata da cime che si innalzano sopra i fiordi e da massicci ghiacciai. Vivere questa parte di

Spitsbergen è davvero un'esperienza unica in quanto si differenzia drasticamente dai paesaggi che circondano invece Longyearbyen e Isfjord.

Durante la seconda metà del viaggio ci avvieremo nuovamente a sud verso Isfjord, perlustrando nuovi fiordi. 

Si potrebbe passare una vita ad esplorare queste complesse coste, ma determineremo il nostro

percorso esatto a seconda delle condizioni meteorologiche, degli avvistamenti di animali selvatici e degli interessi del gruppo.

Durante tutto il viaggio ci sarà la possibilità di sbarcare per brevi trekking, esplorando remote spiagge e montagne che si affacciano sui fiordi, a seconda delle condizioni della neve e della forma fisica di tutti i partecipanti. 

Alle Svalbard c'è una ricca storia legata all’esplorazione ed alla sopravvivenza umana in queste terre: resti di stazioni di caccia delle balene, vecchie baite e miniere in disuso sono esempi della presenza umana in tempi passati. 

Il gommone verrà utilizzato per raggiungere terra ma anche per osservare in maniera più ravvicinata fauna, fiordi e iceberg.

Giorni 7-9:

Mentre il viaggio di 7 giorni ci permette di arrivare non oltre il Liefdefjord, la nostra spedizione di 10 giorni ci consente di navigare lungo la costa della Terra del Nord-Est raggiungendo la banchisa di quest'area, dove abbiamo ancora più possibilità di avvistare orsi polari .

Continueremo a goderci le Svalbard avventurandoci nelle terre dove il dirigibile "Italia Expedition" nel 1928 si schiantò sul ghiaccio marino. Qui ebbe luogo la più grande operazione di salvataggio nell'Artico.

Avremo quindi più tempo a disposizione per esplorare questo fantastico arcipelago prima di tornare a Longyearbyen.

Giorno finale: 

raggiungeremo il porto di Longyearbyen entro la tarda mattinata o nel primo pomeriggio e forniremo un servizio navetta verso gli alloggi.

Book nowBook nåPrenota oraTerms & ConditionsBetingelser og vilkårTermini & CondizioniMap
Designed by Horn Digital Media 2020